Virus e Libertà

ITALIA 1957. La più grande epidemia del dopoguerra

  • Epidemia Asiatica. Contagiati 26 milioni = ½ popolo
  • Prognosi 1 settimana a letto in casa propria
  • Tasso di mortalità 0,2% = 30.000 morti
  • Economia in crescita eccezionale
  • Nel 1960 l’Italia era la prima al mondo in economia

LIBERTA’. Non c’erano queste strutture mentali:

  • NO Tamponi, Quarantena, 1 metro
  • NO DPCM, Focolai
  • NO Aumento del debito pubblico a carico dei nostri figli
  • NO Terapia intensiva, Statistiche, Violenza nelle carceri
  • NO Pretesa di contenere la diffusione, Emergenza
  • NO Divieto di uscire di casa, Passeggiare
  • NO Chiusura di negozi al dettaglio, Scuole, Chiese
  • NO Blocco dei viaggi aerei
  • NO Panico diffuso dal Governo, Ministro della salute
  • NO Allarmismo diffuso da stampa, Televisione
  • NO Sorveglianza epidemiologica, Cittadini impauriti
  • NO Italiani respinti dagli USA, Regioni italiane
  • NO Divieto di sport, Riunioni
  • NO Bonifiche, Disinfestazioni, Indolenza
  • NO Sanzioni ai cittadini inventando reati
  • NO Pandemia, OMS
  • NO Sindacati, Unione Europea, Protezione civile
  • NO Controllo di polizia alla libertà, Denunce

ITALIA 2020 MARZO

  • I parlamentari sono scelti dai partiti. I cittadini sono usati
  • L’economia è agonizzante da 20 anni.
  • I parlamentari hanno stabilito che non si riprenderà più

VIRUS E LIBERTA’

  • I DPCM del 2020 nuocciono gravemente all’economia
  • L’epidemia asiatica iniziò nel 1957, era più grave
  • Gli statisti di allora non limitarono la libertà dei cittadini.
  • L’Italia divenne la prima al mondo in economia
  • L’Italia è ora l’ultimo stato al mondo.
  • Noi che siamo stati colpiti dall’epidemia asiatica
  • Abbiamo fatto diventare l’Italia il primo stato al mondo
  • I parlamentari continuano a limitare la libertà dei cittadini
  • Vogliono che l’Italia sia l’ultimo stato al mondo
  • docccbvirus e libertà

Share and Enjoy !

0Shares
0 0