UN SECOLO DI VITA DELLA CONFEDERAZIONE ITALIANA DEI LAVORATORI

| 1 Comment

Quest’anno si celebra un secolo di vita della Confederazione Italiana dei lavoratori (CIL), la prima Confederazione sindacale “bianca” di ispirazione cristiana. Il primo Segretario fu Giovan Battista Valente, dopo di lui Giovanni Gronchi, futuro presidente della Repubblica, e Achille Grandi, padre nobile delle Acli e della Cisl. In occasione del centenario della nascita della Cil, la Fondazione Giulio Pastore, la Fondazione Tarantelli Centro Studi Ricerca e Formazione, la Fondazione Vera Nocentini, la Fondazione Achille Grandi, l’Archivio per la storia del movimento sociale cattolico in Italia “Mario Romani”, e l’Isacem (Istituto Paolo VI), in collaborazione con Cisl, Acli e Azione Cattolica nazionali, hanno organizzato un convegno di studi tenutosi a Roma il 18 ottobre (con relazioni tra gli altri di Guido Formigoni e Maurilio Guasco). Qui si possono leggere l’intervento (pubblicato da “Conquiste del lavoro”) di Piero Ragazzini, segretario confederale della Cisl (“La CIL, un’esperienza ‘fondativa’ che parla ancora oggi”), e due contributi di documentazione: G. Avonto, “La nascita della Cil”, e A. Cova, “I cattolici e il sindacato”.

 

 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

One Comment

  1. A proposito dello scritto di Ragazzini devo dire che anche a me ha colpito questo punto programmatico di richiesta del disarmo degli Stati e della abolizione abolizione della leva obbligatoria. Fatto nel 1918 era atto di coraggio. Abbiamo noi, oggi, che ci dichiariamo cattolici democratici e in condizioni di democrazia più avanzate rispetto a cento anni fa, lo stesso coraggio? Chiediamo con forza il disarmo e l’abolizione della leva anche in Europa. Altrimenti, visti i venti, ci ritroveremo nella situazione del ‘900.

Lascia un commento

Required fields are marked *.