GOVERNO DI UNITA’ NAZIONALE O GUELFI E GHIBELLINI?

| 0 comments

La previsione di Montesquieu: “La guerriglia dopo il No di Mattarella” (La Stampa). La sorpresa di Claudio Cerasa: “Pd vs Draghi. Perché?” (Foglio). Federico Geremicca, “Lavoro, tasse, ius soli: tra Letta e il premier divergenze parallele” (La Stampa). L’analisi di Carlo Fusi. “Letta e Salvini due destini incrociati” (Il Quotidiano). Due visioni opposte della posizione attuale del Pd: Emilia Patta, “Lavoro, appalti, fisco: la mina delle bandiere Pd” (Sole 24 ore) e Daniela Preziosi, “Il tentativo di fare fuori il Pd dal tavolo del Colle e delle nomine” (Domani). Stefano Cappellini, “Al Pd serve più coraggio” (Repubblica).  Del resto il monito di Mattarella all’unità nazionale per la ripresa dell’Italia resta inascoltato: Marco Bentivogli, “La persistenza di guelfi e ghibellini” (Repubblica). Luciano Capone, “Da Bonafede a Cartabia, la discontinuità è sulla giustizia”. Gavino Maciocco, “Pnrr. Quale idea di sanità territoriale” (Salute internazionale). Sabino Cassese, “Il merito ritorni a scuola” (Corriere). CHI SI CANDIDA?  Paolo Pombeni, “Perché nessuno vuole fare il sindaco?” (Il Quotidiano). Martino Mazzonis, “Alla ricerca di candidati ‘poveri ma belli’” (il Mulino). SULLA PROPOSTA LETTA: Carlo Rovelli, “Un tesoretto per i giovani” (Corriere della sera). Matteo Rizzolli, “Non è un paese per giovani” (Avvenire). Vincenzo Visco, “Letta e l’imposta di successione” (il Mulino). Marianna Filandri, “Pro o contro le tasse di successione: di che cosa stiamo parlando?” (il Mulino). DDL ZAN: Vitalba Azzollini, “La giurisprudenza ha già sciolto i nodi della legge Zan” (Domani). Angelo Schillaci, “Perché serve il ddl Zan. Il punto centrale è la dignità delle persone” (Domani). Gaetano Azzariti, “Ddl Zan, nessun limite alla libertà ma inciampo sulle differenze” (Manifesto). Giovanni Guzzetta, “L’identità di genere merita riflessione, c’è il rischio caos” (Il Riformista). Mattia Feltri ironizza sulla decisione della Lega di sentire in audizione alla camera 170 persone: “Mai dire ora” (La Stampa).

 

 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Required fields are marked *.