DRAGHI, LA LIBIA, I MIGRANTI. E LA POLEMICA CONTE-GIANNINI-MINNITI

| 0 comments

Due analisi del senso complessivo della visita di Draghi in Libia: Franco Venturini, “Il treno inatteso per l’Occidente” (Corriere della sera); Vittorio E. Parsi, “Il dialogo con la Libia che parla francese” (Messaggero). Le molte critiche a Draghi in tema migranti: Ilario Lombardo, “Stabilizzare la Libia: la missione di Draghi tra migranti e sicurezza” (La Stampa); Francesco Grignetti, “Quel sì a i nuovi aiuti alla guardia costiera” (La Stampa); Umberto De Giovannangeli, “Draghi riporta l’Italia in Libia, però dimentica i diritti umani. La protesta di Amnesty” (Il Riformista); Carlo Lania, “Draghi loda i libici per come trattano i migranti” (Manifesto); Nello Scavo, “Sono un caso le frasi sui ‘salvataggi’. Coro di proteste” (Avvenire); Tommaso Di Francesco, “Draghi, libico e soddisfatto” (Manifesto); Pietro Bartolo (eurodeputato Pd), “Frontex è il volto scuro dell’Unione europea che respinge i migranti” (Domani). LA POLEMICA CONTE-GIANNINI-MINNITI: l’articolo di Massimo Giannini del 5 aprile con le critiche alla politica di Conte nei confronti della Libia: “Italia e Libia, un atlante occidentale” (La Stampa); la lettera di risposta di Giuseppe Conte a Massimo Giannini, pubblicata su La Stampa; la replica di Massimo Giannini, “Mio caro Conte, avete sbagliato la politica estera” (La Stampa). Le inchieste-denuncia su Domani: Giovanni Tizian, “I migranti riportati in Libia non sono stati salvati ma condannati alle torture” (Domani). Enrico Fierro, “Quando la propaganda ha creato i ‘taxi del mare’” (Domani). Il punto di vista di Marco Minniti, “Ecco la mia verità su media e Ong” (intervista a La Stampa).

 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Required fields are marked *.