6 giugno 2017
by Forcesi
1 Commento

1 Commento

I cattolici democratici nell’epoca di Francesco

6 giugno 2017
di Luigi Lochi

 

La domanda posta da Ernesto Galli della Loggia a conclusione del suo editoriale apparso sul Corriere della sera del 29 maggio (“L’impegno politico della Chiesa“) ha trovato i cattolici, specialmente quelli più sensibili al valore dell’impegno politico, clamorosamente afoni. Riproduco qui la sua domanda finale: “Può mai esserci l’impegno politico dei cattolici senza la Chiesa o a prescindere da essa?” Benché il racconto contenga alcune forzature, tuttavia ha il merito si svelare gli attuali limiti del laicato impegnato, resi ancora più evidenti e drammaticamente gravi se considerati alla luce del magistero di Papa Francesco.

Leggi tutto →

12 maggio 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Il “dibattito pubblico”, una via per recuperare fiducia tra i cittadini e chi governa. Intervista a Rodolfo Lewanski

12 maggio 2017
di Giandiego Carastro

 

In risposta a vicende come quella della TAV, ora il governo vuole introdurre in Italia la procedura francese del Dibattito pubblico. Se si vuole rimontare la crisi di fiducia nelle decisioni, i veri percorsi partecipativi devono essere muniti di precise garanzie per i cittadini, che debbono sapere che le loro opinioni sono destinate a contare davvero, ad avere un’effettiva influenza sulle decisioni pubbliche.

Leggi tutto →

25 aprile 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

25 APRILE. UN EROE SENZA GESTI

25 aprile 2017

Alessandro Cortesi op, nel suo blog, ricorda la vita di Antonio Giurioli, il capitano Toni (“La profezia di un maestro”). Di lui scrisse Norberto Bobbio: “Se ora dovessi racchiudere in una formula il significato della sua vita, direi che egli rappresentò l’incarnazione più perfetta che mai io abbia vista realizzata in un giovane della nostra generazione dell’unione di cultura e di vita morale”. Originario della provincia di Vicenza, nato ad Arzignano nel 1912, il capitano Toni è stato ucciso in un scontro tra le truppe tedesche e la sua formazione partigiana il 12 dicembre 1944 sulle pendici dell’Appennino emiliano nel versante bolognese del Corno alle Scale, dopo che nei mesi del 1944 aveva contribuito alla liberazione di vari paesi della montagna.

Leggi tutto →

1 aprile 2017
by Forcesi
1 Commento

1 Commento

Per una gestione costruttiva dei conflitti. Intervista a Marianella Sclavi

1 aprile 2017
di Giandiego Carastro

 

E’ stato da poco ristampato da IPOC il saggio “Confronto creativo” di Marianella Sclavi e Lawrence Susskind. Marianella Sclavi ha insegnato etnografia urbana al Politecnico di Milano ed è un’esperta di “ascolto attivo” e “gestione creativa dei conflitti”. Si è interessata sia di buona comunicazione interculturale che degli ingredienti delle ‘scuole felici’, mostrando come l’ascolto attivo sia un elemento virtuoso fondamentale in entrambi i campi.

L’abbiamo intervistata perché con “Confronto creativo” esplora le dinamiche della vita pubblica e riesce a descrivere in modo originale ed efficace non solo gli aspetti negativi, ma, cosa rara, anche e soprattutto quelli positivi del confronto. E, in un’epoca in cui sembra che la conflittualità sia il registro dominante di tanti rapporti, può esser una strategia a cui fare riferimento.

Leggi tutto →

10 marzo 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

Che cosa è più giusto per una comunità? Colloquio con Antonio Floridia sulla democrazia deliberativa

10 marzo 2017
di Giandiego Carastro

 

“Democrazia deliberativa”, dunque, è una visione della democrazia che fonda la legittimità democratica delle decisioni collettive non solo sulla “legalità” delle procedure istituzionali, ma anche sulla legittimazione che deriva da un processo pubblico e inclusivo di formazione e trasformazione delle opinioni e dei giudizi dei cittadini. La democrazia deliberativa si oppone dunque alle visioni “plebiscitarie” e “tecnocratiche” della democrazia, ma anche alle ricorrenti illusioni su un possibile ritorno alla democrazia “diretta”. La qualità di una democrazia si fonda sulla possibilità che i cittadini si formino un giudizio riflessivo, ponderato e informato, e che questo avvenga attraverso un dialogo pubblico.

Leggi tutto →

10 marzo 2017
by Forcesi
0 commenti

0 commenti

NOTE SU C.M. MARTINI, G. DOSSETTI, L. MILANI, P. PRODI, P. MAZZOLARI, G. FRANZONI…

10 marzo 2017

Enrico Galavotti ha presentato a Chieti il 23 febbraio scorso, insieme a Bruno Forte, il libro di Damiano Modena sul cardinal Martini (“Carlo Maria Martini, il silenzio della parola”); pubblichiamo il testo dell’intervento (“Carlo Maria Martini, un custode del concilio e un vescovo italiano anomalo”). Su La Stampa del 5 marzo scorso Fernando Gentilini, inviato della Ue per il processo di pace in Medio oriente, firma l’articolo “Nella casetta di Gerico dove Dossetti cercò Dio”. Sul Corriere della Sera un articolo di Antonio Carioti: “Paolo Prodi considerava l’islam un’eresia cristiana”. Alcuni articoli ricordano i 50 anni di “Lettera a una professoressa” di Don Milani: Elena Tebano, “Abbiamo provato a vivere come ci insegnò don Milani” (Corriere della sera); Franco Lorenzoni, “Lorenzo Milani, come imparare a vivere insieme” (Sole 24 ore); Lorenzo Tomasin, “Io sto con la professoressa” (Sole); Carlo Ossola, “Don Milani, per una scuola democratica” (Sole). Giovanni Franzoni,Accogliere il morire” (Adista). Maria Chiara Gamba, “Don Mazzolari inserito nel Giardino dei Giusti” (Avvenire). Lorenzo Fazzini, su Avvenire, intervista Carmelo Dotolo (“Cristianesimo: incide sempre meno nelle scelte sociali”) e Luca Diotallevi (“Ma abbiamo davanti una grande occasione”). La lettera pastorale del vescovo di Rieti, Domenico PompiliL’atto di fede”.

Leggi tutto →